Lilia Migliorisi

Chi sono:

Mi chiamo Lilia ho 45 anni e sono un ingegnere col cuore molle. Mi piace osservare le persone e i loro comportamenti, scoprire uccelli in mezzo ai rami, il mare, le illustrazioni, l’odore degli acrilici e dei libri appena stampati, guardare mia figlia disegnare, viaggiare in qualsiasi modo. Non mi piace il vento forte, la superficialità, i pesci gommosi, la presunzione, la cattiveria gratuita. Disegno per gioia e passione. Ogni tanto vinco dei concorsi di illustrazione e finisco nelle mostre e di questo vado fiera. Ho uno zoo sempre in testa, pronto a scappare via e a finire nelle mie favole della buonanotte

Cosa ho fatto:

Nel 2008 i diritti di alcune mie illustrazioni sono stati acquisiti da Getty Images.

Ho realizzato alcune copertine di libri di romanzi e poesie per la casa editrice Fernandel (“L’amore non si dice” e “Se son rose” di Massimo Vitali), per Montecovello (“Siculadriatica” di Mario Gioia) e per Cittadella Editrice (“Come olio profumato” di Don Giulio Osto) . Sono stata selezionata in vari concorsi, tra cui Scarpetta d’oro (con menzione d’onore nella edizione 2007, e migliore illustrazione umoristica nell’edizione 2009), I colori del Sacro edizione del 2010 sul tema Terra, ed edizione 2018 sul tema Corpo, per cui è stata realizzata una versione tattile per i non vedenti; ho vinto un primo premio nel 2013 per il concorso Disegni al sole, e sono stata selezionata nella edizione del 2017. Ho illustrato una storia sulla rivista LAV. Una mia storia è stata pubblicata sulla rivista Illustrati della Logos nel 2013. Lavoro inoltre su commissione.